Sei qui: Home

ABBRUCIAMENTO DI RESIDUI VEGETALI

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Alessandra PACINOTTI    Mercoledì 01 Luglio 2015

Nuove norme per abbruciamenti e accensione fuochi

PERIODO A RISCHIO DI INCENDIO DAL 1 LUGLIO AL 31 AGOSTO:
DIVIETO ASSOLUTO DI ABBRUCIAMENTO DI RESIDUI VEGETALI AGRICOLI E FORESTALI SU TUTTO IL TERRITORIO
.

Con l'entrata in vigore delle modifiche al regolamento forestale (d.p.g.r. 8 agosto 2003, n. 48/R) che si è adeguato alla normativa nazionale (estratto D.lgs.152/2006), non esistono più deroghe legate a fasce orarie o distanze dal bosco negli abbruciamenti di residui vegetali agricoli e forestali.

Qualsiasi tipo di abbruciamento è vietato per tutto il periodo a rischio

Eventuali ulteriori periodi a rischio (o anticipazioni/prolungamenti del periodo) possono essere stabiliti dalla Regione Toscana, in base all'indice di pericolosità per lo sviluppo degli incendi boschivi, anche per singolo comune e dandone comunicazione al comune interessato. 

È vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all'interno delle aree attrezzate, per la quale vanno comunque osservate le prescrizioni.

La mancata osservanza dei divieti vigenti, comporta l'applicazione delle sanzioni previste dalle vigenti disposizioni in materia.