Sei qui: Home News Ordinanza n. 47 del 26.07.2018 DIVIETO DI CONFERIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI (R.S.U.) ED ASSIMILABILI PRESSO I CASSONETTI DEL TERRITORIO COMUNALE DI PORTO AZZURRO DA PARTE DI CITTADINI PROPRIETARI DI IMMOBILI E/O RESIDENTI IN ALTRI COMUNI DELL’ISOLA D’ELB

Ordinanza n. 47 del 26.07.2018 DIVIETO DI CONFERIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI (R.S.U.) ED ASSIMILABILI PRESSO I CASSONETTI DEL TERRITORIO COMUNALE DI PORTO AZZURRO DA PARTE DI CITTADINI PROPRIETARI DI IMMOBILI E/O RESIDENTI IN ALTRI COMUNI DELL’ISOLA D’ELB

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Alessandra PACINOTTI    Sabato 30 Giugno 2018

IL SINDACO

Richiamata la propria Ordinanza n. 54 del 01.12.2017, avente ad oggetto “DISCIPLINA CONFERIMENTO E RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILABILI NEL TERRITORIO COMUNALE”;

 

Considerato che il servizio di raccolta dei rifiuti sul territorio comunale viene svolto direttamente dal Comune di Porto Azzurro che vi provvede con proprio personale;
Che con l’entrata in vigore della raccolta dei rifiuti con il sistema “porta a porta” da parte dei Comuni limitrofi, si è riscontrato un notevole incremento del quantitativo dei rifiuti raccolti presso il territorio comunale di Porto Azzurro;

Che ciò comporta un maggiore costo per la raccolta e lo smaltimento degli stessi a carico del Comune di Porto Azzurro, e conseguentemente a carico dei proprietari di immobili nel territorio comunale;
Ritenuto pertanto necessario ed urgente intraprendere delle azioni mirate ad eliminare tale situazione;
Visti gli artt. 50 e 54 deldecreto legislativo n.267/2000 e ss.mm.ii.;

 

ORDINA

Il divieto di conferimento dei rifiuti solidi urbani ed assimilabili presso i contenitori situati nel territorio comunale di Porto Azzurro da parte di cittadini locatari e ospiti presso strutture ricettive, diproprietari di immobili e/o residenti in altri comuni dell’Isola d’Elba;

DISPONE

Che la presente ordinanza sia pubblicata all’Albo Pretorio comunale e sul sito istituzionale.
Che i trasgressori saranno passibili di sanzione amministrativa nella misura che sarà stabilita dalla Giunta Comunale con apposito atto deliberativo;
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR della Toscana ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica (per il quale è dovuto il pagamento del contributo unificato nella misura prevista dall’art. 13, commi 6 – bis e 6 – bis 1, del D.P.R. n. 115/2002 e successive modificazioni) rispettivamente entro i termini di 60 e 120 giorni dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio.
Il comando della Polizia Municipale e tutte le forze dell’ordine locali sono incaricati di far osservare e rispettare la presente ordinanza.

Porto Azzurro 26/06/2018
IL SINDACO
Dr. Maurizio PAPI

Ultimo aggiornamento ( Sabato 30 Giugno 2018 08:59 )